GIORNATA DELLA MEMORIA A PESCARA: MEDAGLIE A TRE ABRUZZESI DEPORTATI NEI LAGER NAZISTI

GIORNATA DELLA MEMORIA A PESCARA: MEDAGLIE A TRE ABRUZZESI DEPORTATI NEI LAGER NAZISTI

Mi piace 0 1322 Francesca Febbo
Aggiunto da 28 Gennaio 2016

PESCARA –  Durante la cerimonia che si è svolta a Pescara,  nella sala Tinozzi della Provincia, in occasione della Giornata della Memoria sono state consegnate Medaglie d’Onore alla memoria a tre abruzzesi deportati e internati nei lager nazisti : Vittorio Boccabella  di Notaresco (Teramo), Donato Perilli di Penne (Pescara) ed Eustachio Tarquinio di Tocco da Casauria (Pescara).

Presenti alla cerimonia,  studenti del Liceo Classico Gabriele D’Annunzio e, tra le autorità politiche e militari, il presidente del Consiglio regionale Giuseppe Di Pangrazio,  il sindaco di Montesilvano (Pescara) Francesco Maragno, il presidente della Provincia  Antonio Di Marco,  il questore Paolo Passamonti,  il comandante provinciale dell’Arma Paolo Piccinelli,  il comandante provinciale della Guardia di Finanza Francesco Mora, e,  infine, il direttore marittimo Abruzzo e Molise Enrico Moretti

Il prefetto,  Francesco Provolo,  attivo partecipante alla cerimonia,  nel suo discorso ha sottolineato l’importanza di credere sempre nella cultura della libertà. “Gli ultimi accadimenti hanno minato la nostra forza di credere nei valori della democrazia,  ma noi dobbiamo essere più forti. Quella odierna – ha aggiunto – é una cerimonia anche dall’alto valore simbolico e che ci riempie di emozioni particolari per le vicende accadute settant’anni fa ma che sono presenti nella nostra memoria in modo vivo anche adesso”.

“La presenza dei familiari di persone che hanno subìto queste atrocità ci testimoniano che la vita va avanti. È giusto però non dimenticare e oggi la presenza dei ragazzi delle scuole é importante. Noi a loro lasceremo un messaggio: quello di tenere presente che le atrocità della Guerra devono rimanere indelebili come nostro ricordo nella nostra memoria” . Così conclude il prefetto Provolo.

“Il compito delle istituzioni – spiega  il sindaco di Pescara Marco Alessandrini – é anche quello di  non dimenticare e ricordare alle nuove generazioni la barbarie di settant’anni fa. Dobbiamo mantenere vivo il ricordo anche se queste ferite non si rimargineranno. Non dobbiamo nascondere, ma guardarci dentro e far sì che il ricordo rappresenti un monito perenne per tutti noi”.

Francesca Febbo

Video correlati

L’AQUILA: IL 67% DEI CITTADINI SOFFRE DI DOLORE CRONICO

0 1204 0

L’AQUILA – Il 67 %, su un campione di 381 cittadini intervistati della provincia dell’Aquila, soffre di dolore cronico da molti anni e, l’ 11 %  degli intervistati rinuncia a curarsi subendo passivamente la sofferenza. Il sondaggio è stato effettuato

Acque italiane inquinate: la sentenza nera di Goletta Verde

0 1697 0

Anche quest’anno Goletta Verde stronca le gioie estive. La campagna di Legambiente, che da quasi trent’anni monitora lo stato delle acque italiane, ha rilevato un punto inquinato ogni 50 km circa di costa. Maglia nera a Marche e Abruzzo. Negli

100 MILA PULCINI MORTI, ALLEVATORE CONDANNATO A DUE MESI

0 1763 0

LANCIANO – Il Tribunale di Lanciano (Chieti) ha condannato il gestore di un’azienda avicola di Fossacesia, a due mesi di reclusione per maltrattamento di animali per la morte di 101 mila e 700 pulcini. La vicenda risale al 2010 quando

Nessun commento

Ancora nessun commento!

Ancora nessun commento!

Ma tu puoi essere il primo a scriverne uno

Scrivi un commento

<