ABRUZZO: UNA TRA LE REGIONI CON PIU’ ALTO CONSUMO DI CARNE ROSSA, ALLARME TUMORI.

ABRUZZO: UNA TRA LE REGIONI CON PIU’ ALTO CONSUMO DI CARNE ROSSA, ALLARME TUMORI.

Mi piace 0 2960 Francesca Febbo
Aggiunto da 24 Gennaio 2016

CHIETI –  L’allarme lanciato dall’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (Iarc) di Lione,  raccomanda massima autorità in materia di studio degli agenti cancerogeni.

La notizia,  ovviamente,  è arrivata anche in Abruzzo e se ne è parlato molto ieri mattina a Chieti,  al convegno “Carne e tumori: mito o realtà?”,  voluto fortemente dal presidente dell’Ordine teatino Ezio Casale e dal consigliere Lorenzo Capasso.

A far chiarezza, tra gli altri, sono stati i professori  Michele Amorena, ordinario di Farmacologia e Tossicologia veterinaria all’Università di Teramo,  Nicolantonio D’Orazio, docente di Nutrizione umana e clinica e direttore dell’Unità operativa di Nutrizione umana e clinica alla Università “Gabriele D’Annunzio” di Chieti-Pescara,  e Antonello Paparella, ordinario di Microbiologia alimentare all’Università di Teramo.

Come è emerso dal convegno, la carne rossa non va demonizzata,  né abolita dalla dieta,  ma ne va equilibrato il consumo.

In fondo, lo diceva già Paracelso,  nel sedicesimo secolo:  “Nulla è di per sé veleno,  tutto è di per sé veleno,  è la dose che fa il veleno”.

Per tutti, insomma,  non si deve puntare,  a prescindere,  il dito contro la carne rossa,  ma il suo uso va sicuramente attenuato, soprattutto in Abruzzo, dove siamo al di sopra della media italiana (in compagnia di Sicilia e Sardegna).

Un dato che non può sorprendere nella patria dell’arrosticino.

“La  media del consumo di carne pro capite – ha riferito il professor D’Orazio – si attesta tra gli 80 e gli 85 chili a persona ogni anno. Sulle nostre tavole arriva soprattutto carne ovina, suina e bovina. Ma è la carne di maiale ad essere la più ‘gettonata’.  In media se ne mangiano circa 27 chili a persona ogni anno.  Abbiamo studi che connotano la presenza della carne come alimento preponderante dell’alimentazione quotidiana.  Il consumo si aggira intorno 90 grammi al giorno,  le linee guida mondiali direbbero di abbassarne l’utilizzo almeno a 70 grammi al giorno”.

Gli esperti, dunque, consigliano di abbassare leggermente il consumo di carne rossa, ma anche di  usufruirne in maniera consapevole,  perché le carni non si diversificano solo da animale ad animale ma anche da taglio a taglio.

Occorre,  inoltre,  considerare anche la conservazione,  la frollatura e,  infine,  le modalità di cottura.

Tra le ultime scoperte nella classifica delle tipologie di carne più sane, emerge dal convegno, troviamo a sorpresa lo struzzo, che risulta molto nutriente e che contiene anche più ferro della carne di cavallo.

Novità anche per quanto riguarda il già citato maiale.

Ci sono infatti allevamenti che utilizzano farine a base di pesce che contengono omega 3 e contribuiscono ad abbassare enormemente la presenza dei grassi saturi nella carne e nel colesterolo.  Così,  prodotti che arrivano da questi allevamenti certificati, hanno un contenuto di grassi saturi e colesterolo inferiore alle altre carni.

Per gli insaccati, però, non c’è niente da fare:  tutti gli esperti consigliano un consumo minino.

“La storia ci insegna che ci sarà un motivo se,  dal paleolitico fino quasi ai giorni nostri – ha concluso l’esperto – tutti i popoli hanno utilizzato i cereali grezzi come elemento principale della loro alimentazione.  Oggi,  però,  ci siamo buttati solo sulla pasta,  per lo più realizzata con tecnologie di raffinamento che fanno aumentare enormemente l’indice glicemico in alcuni pasti e potrebbero incidere nell’innalzamento del carico glicemico nell’organismo.  Basta guardare indietro nel tempo alle nostre tradizioni più antiche: c’è un mondo da riscoprire”.

Francesca febbo

Video correlati

“Natale e dintorni” a Caramanico Terme

0 1708 0

Sarà il concerto di Massimo Ranieri, in programma al “Palasantelena” il 29 dicembre prossimo, l’evento clou della 8^ edizione di “Natale e Dintorni”, la manifestazione organizzata dal Comune di Caramanico Terme per allietare le festività. Dall’8 dicembre al 6 gennaio,

L’Assonautica di Pescara inaugura la nuova sede nel porto turistico

0 1657 0

Verrà inaugurata sabato 12 novembre la nuova sede dell’Assonautica di Pescara. L’appuntamento, previsto per le ore 12, vedrà il simbolico taglio del nastro davanti alla porta d’ingresso del locale affacciato sul mare, situato nell’area shopping del Porto turistico Marina di

MUSICA TROPPO ALTA: AGGREDISCE LE VICINE CON UN’ASCIA

0 2283 0

AVEZZANO – Minaccia le vicine di casa per la musica troppo alta, presentandosi davanti al portone delle due ragazze con un’ascia per chiedere di abbassare il volume. L’episodio, che ricorda la famosa scena del film Shining con Jack Nicholson, è accaduto domenica nella

Nessun commento

Ancora nessun commento!

Ancora nessun commento!

Ma tu puoi essere il primo a scriverne uno

Scrivi un commento

<