Wine&veg – Budino di spinaci e ricotta con crema al grana padano | iTiVu Abruzzo Internet Television
Loading the player...

Wine&veg – Budino di spinaci e ricotta con crema al grana padano

Mi piace 0 1795 Redazione
Aggiunto da 24 Gennaio 2018

Un piatto morbido, delicato e sfizioso, perfetto come antipasto

Ingredienti per 2 persone:

  • 150 g di purea di spinaci (precedentemente passata in padella antiaderente con un po’ di cipolla bianca)
  • 200 g di ricotta
  • 3 uova
  • sale
  • pepe
  • 80 g di grana padano

Per la crema al grana padano

  • 100 g di ricotta
  • 80 g di grana padano grattugiato finemente

 

Procedimento
In una ciotola unite alla purea di spinaci, precedentemente passata in padella con un po’ di cipolla bianca, la ricotta, le uova e il grana padano; aggiustate di sale e pepe e passate tutto con il minipimer. Imburrate gli stampini (quelli da crème caramel usa e getta vanno benissimo) e versate l’impasto fino al bordo.  Cuocete in forno a bagnomaria come un normale crème caram el per circa 40 minuti a 150°. In un’altra ciotola amalgamate la ricotta con il grana padano grattugiato (aggiustando di sale all’occorrenza). Una volta sfornati i budini fateli stiepidire, mentre in un pentolino scaldate la crema al grana padano. Disponete un piccolo letto di crema e adagiateci sopra il budino. Guarnite con pomodorini conditi semplicemente con sale e olio.

Il nutrizionista Giulio Maria Ranalli
In questa ricetta troviamo quattro elementi: gli spinaci, la ricotta, l’uovo e il grana padano. Gli spinaci sono una verdura ricca di fibre alimentari e in quanto tali favoriscono il transito intestinale. Oltretutto sono una fonte importante di ferro (curiosità: in passato un chimico che stava elaborando la tabella nutrizionale degli spinaci spostò una virgola per cui il quantitativo di ferro risultò dieci volte maggiore!). Oggi sappiamo che non è così, anche se l’apporto di ferro è comunque elevato. Ricchi di vitamina C, gli spinaci andrebbero consumati spesso. La ricotta è un derivato del latte, un formaggio ricco di proteine ad alta qualità biologica. L’uovolo possiamo considerare come il principe degli alimenti proteici proprio per l’alta qualità delle proteine e degli aminoacidi che compongono principalmente il bianco, l’albume, che è fonte di vitamina A, vitamina E (o Tocoferolo, potentissimo antiossidante) di vitamina D e di una serie di altri micronutrienti. Il grana padano, cugino del parmigiano reggiano, è un formaggio stagionato di 12 o 24 mesi e più, che contiene una modestissima quantità di lattosio e quindi tollerato anche da chi è intollerante a questo zucchero, sempre facendo attenzione all’apporto calorico (molto elevato in questo alimento).

Il sommelier Francesco Properzi Curti
La ricetta di oggi è una soluzione perfetta per chi sta pensando a un antipasto o preferisce un piatto che dia soddisfazione pur rimanendo leggeri. La tendenza dolce (e non dolcezza, come ho spesso spiegato) di uova, ricotta fresca e spinaci, ben si abbina con un vino fresco, dotato di una buona acidità e dalla giusta sapidità. Il profumo, l’intensità e la persistenza del grana padano, oltre al pizzico di spaziatura del pepe, mi suggeriscono un vino di corpo, intenso e con una buona persistenza aromatica. Come il pecorino IGT Colli Aprutino di Torri Cantine.

Video correlati

Wine&Veg – Parmigiana verde di zucchine e tortino di patate e gorgonzola

0 690 1

Wine&Veg Parmigiana verde di zucchine e tortino di patate e gorgonzola

Wine&Veg – Zuppa orientale “Kubo”

0 1444 0

Zuppa orientale “Kubo” Una creativa e gustosa zuppa vegetariana facilissima da preparare In questa nuova puntata di Wine&Veg, Paola Mariani ci svela tutti i segreti per realizzare un’appetitosa zuppa di verdure con il suo solito tocco fantasioso in cucina. Ingredienti

Wine&Veg – Tortino di cous cous ai formaggi su crema di peperoni e rucola fritta

0 1373 0

Tortino di cous cous ai formaggi su crema di peperoni e rucola fritta Gustosa ricetta estiva che abbina la leggerezza del cous cous al gusto inimitabile dei formaggi Bentornati a Wine&Veg! Oggi vi presentiamo un nuovo piatto ottimo per la

Nessun commento

Ancora nessun commento!

Ancora nessun commento!

Ma tu puoi essere il primo a scriverne uno

Scrivi un commento

I tuoi dati sono al sicuro!

La tua email non sarà pubblicata. Nessun dato personale sarà reso pubblico.
I campi necessari sono contrassegnati*