“Una vita da social” a Pescara per educare i giovani ai pericoli della Rete | iTiVu Abruzzo Internet Television
“Una vita da social” a Pescara per educare i giovani ai pericoli della Rete

“Una vita da social” a Pescara per educare i giovani ai pericoli della Rete

Mi piace 0 2229 Giovanna Colantonio
Aggiunto da 1 Ottobre 2015

Se il web è lo specchio del mondo reale, nasconde pericoli e insidie proprio come la realtà che viviamo. La differenza è che nascosti dietro lo schermo di un computer ci si sente più liberi di infrangere la legge, e alle volte si è inconsapevoli di essere vittime.

Questo il senso della terza edizione di “Una vita da social”, la campagna educativa itinerante su tutto il territorio nazionale sulla sensibilizzazione e prevenzione dei rischi e pericoli della Rete. Realizzata dalla Polizia di Stato e dal MIUR nell’ambito del progetto “Generazioni Connesse”, del Safer Internet Center Italia, ha visto la partecipazione di centinaia di studenti.

Combattere il Cyberbullismo. Un progetto riconosciuto come una delle migliori “best practices” in Europa, al passo con i tempi delle nuove generazioni, co-finanziato a partire da quest’anno dalla Commissione Europea.

Nella tappa di Pescara, i giovani hanno mostrato grande attenzione. Hanno avuto modo di interagire con gli operatori della polizia Postale e delle Comunicazioni del Compartimento Abruzzo. Si è parlato di conseguenze penali a seguito di determinati comportamenti, della difesa da malintenzionati e del deep web (navigazione che utilizza sistemi di anonimizzazione per rendere difficile l’identificazione dell’utilizzatore). La manifestazione ha visto inoltre la partecipazione di stand e operatori della Polizia Scientifica, di Artificieri, del Reparto Volo e dei Cinofili, impegnati in diverse rappresentazioni per la ricerca di esplosivi o di persone scomparse.

Presente il questore di Pescara, Paolo Passamonti, che ha sottolineato la necessità di confidarsi con gli insegnanti su eventuali episodi devianti. Sono intervenuti anche il sindaco di Pescara, Marco Alessandrini, e il comandante provinciale dei carabinieri, Paolo Piccinelli.

Video correlati

SCANNO, 52ENNE MUORE SULLA NEVE: PROBABILE MALORE

0 3173 0

SCANNO – Un 52enne di Scanno è morto ieri in località La Navetta,  poco distante dalla base degli impianti sciistici di Monte Rotondo. Cesidio Caranfa,  responsabile dell’ufficio Anagrafe del Comune di Scanno, è partito con gli sci in spalla alle

Alla scoperta del Primitivo di Manduria con Rosso Mediterraneo

0 1476 0

Un territorio straordinario che racconta storie antiche, sussurrate dai venti che soffiano tra terra rossa, sabbie bianche e strapiombi sul mare turchese. Storie racchiuse in un vino che custodisce la memoria e i profumi di questo luogo unico: il Primitivo.

INDAGINE ARCO: OSPEDALE DI CHIETI IL MIGLIORE, QUELLO DI VASTO ULTIMO.

0 1149 0

CHIETI – L’ospedale di Chieti eccellenza d’Abruzzo, seguito da quello di Teramo. Il nosocomio di Vasto ultimo nell classifica, il San Salvatore dell’Aquila in bassa posizione, ma primo per pulizia e servizio bar e ristorazione. Questo l’esito dell’indagine dell’associazione Arco

Nessun commento

Ancora nessun commento!

Ancora nessun commento!

Ma tu puoi essere il primo a scriverne uno

Scrivi un commento

I tuoi dati sono al sicuro!

La tua email non sarà pubblicata. Nessun dato personale sarà reso pubblico.
I campi necessari sono contrassegnati*