Loading the player...

Un ostello per ogni città

Mi piace 0 1168 Redazione
Aggiunto da 22 Novembre 2017

E’ stato presentato anche a Pescara “Un ostello per ogni città”, il progetto realizzato da AIG e Anci per rilanciare il turismo in Abruzzo e in Italia.
L’iniziativa, realizzata con l’Anci (Associazione Nazionale Comuni d’Italia), si chiama “Un ostello per ogni città” ed è nata con l’obiettivo di rilanciare il turismo e far tornare l’Italia ai vertici della classifica delle mete preferite a livello mondiale. Ancora oggi, in Abruzzo, l’unico ostello ufficialmente censito risulta essere il “Tre confini” di Villavallelonga, ma è notizia fresca che l’AIG sta mettendo a punto un intesa con Anas e Ferrovie dello Stato in relazione ad immobili dismessi che potrebbero diventare ottimi ostelli per la giuventù, dalle case cantoniere, la cui dimensione raccolta e appetibile dal punto di vista ambientale potrebbe risultare perfetta per il cicloturismo, fino agli ex alberghi dei ferrovieri, già naturalmente predisposti all’ospitalità e quindi facilmente riconvertibili. La novità è emersa proprio a Pescara, a parlarne è stato il segretario AIG, Carmelo Lentino. In Abruzzo, al momento, c’è un solo ostello registrato, ma Lentino ha annunciato che presto all’unico fin qui esistente, situato a Villavallelonga, si stanno per aggiungere nuove realtà.

Video correlati

Nasce Expè, il marchio pescarese per l’Expò

0 1792 1

L’esposizione universale è alle porte, e a anche a Pescara si pensa ad un progetto integrato per coglierne le opportunità, farsi conoscere e attrarre il mondo. Nasce così “Expe 2015: food of sea and land”, un nuovo marchio incentrato sulla

PESCARA: MARE MARRONE, IMMEDIATO IL DIVIETO DI BALNEAZIONE

0 971 0

PESCARA – Il sindaco di Pescara, Marco Alessandrini,  ha firmato un’ordinanza temporanea di divieto di balneazione riguardante il punto di campionamento di Fosso Vallelunga, a Pescara Portanuova. “Un atto necessario a fronte della criticità emersa nelle ultime settimane – spiega il

LA SCELTA DI SE’

0 1870 0

Una delle scelte più strazianti ed esistenzialiste è quella dell’Essere, o meglio dell’Io Sono. Chi sono io? Chi siamo noi? Si danno innumerevoli immagini di sé e possiamo constatare noi stessi che la percezione che una persona ha di noi

Nessun commento

Ancora nessun commento!

Ancora nessun commento!

Ma tu puoi essere il primo a scriverne uno

Scrivi un commento

I tuoi dati sono al sicuro!

La tua email non sarà pubblicata. Nessun dato personale sarà reso pubblico.
I campi necessari sono contrassegnati*